Home English Assistenza agli indigenti italiani all’Estero

Assistenza agli indigenti italiani all’Estero

66
0
assistenza

Riceviamo e pubblichiamo la lettera del Console Generale Emanuela Curnis sull’assistenza agli indigenti italiani all’Estero.

Assistenza finanziaria ai connazionali all’Estero in stato di indigenza o difficoltà

Cari Connazionali,

con il “Decreto Rilancio” il Governo italiano ha destinato ulteriori risorse a favore degli italiani residenti all’estero che versano in condizioni di indigenza, in particolare a seguito della pandemia COVID-19.

Si amplia così la gamma degli interventi di assistenza che le Sedi diplomatico-consolari possono considerare di fornire in relazione a quanti versano in condizioni di indigenza. Oltre ai sussidi tradizionali, è ora possibile considerare:

  1. a) aiuti per i titolari di piccole e micro imprese (ovvero quelle a conduzione familiare)che abbiano subito un danno pari al 50%del reddito registrato nell’ultimo anno;
  2. b) sussidi per rimpatri definitivi;
  3. c) convenzioni per assistenza sanitaria o buoni pasto;
  4. d) sostegno all’apprendimento attraverso il prestito di strumenti informatici per frequentare i corsi on line,
  5. e) progetti di riqualificazione professionale per coloro che abbiano perso il posto di lavoro.

Per maggiori informazioni:

L’Ambasciata d’Italia a Pretoria e i Consolati a Johannesburg e Cape Town sono pronti a fornire ogni ulteriore dettaglio a quanti si trovano in condizioni di indigenza, nel pieno rispetto della confidenzialità e delle norme sulla protezione dei dati personali.

Con l’occasione, desideriamo ricordare che i rappresentanti della Comunità italiana (Comites e CGIE) hanno posto in essere una serie di iniziative per assistere i connazionali in difficoltà a causa del COVID-19, attivando fra l’altro un “Conto Comunitario” ad hoc, alimentato da donazioni personali e gestito dal Comites, grazie al quale sono stati consegnati pacchi alimentari a diversi connazionali. Si tratta di un’ulteriore lodevole iniziativa che auspichiamo possa essere divulgata e sostenuta finanziariamente da chi ne avesse la possibilità’.

Infine, si è altresì acquisita la disponibilità di massima della Camera di Commercio a coadiuvare l’azione dell’Ambasciata e dei Consolati laddove gli interventi di assistenza richiesta aprano spazi a possibili sinergie.

Per maggiori informazioni e richieste di assistenza, i connazionali residenti nella Circoscrizione Consolare di Johannesburg potranno scrivere a sociale.johannesburg@esteri.it.

Colgo l’occasione per inviarVi i miei più cordiali saluti.

Emanuela Curnis, Console Generale d’Italia a Johannesburg


Financial Aid to the Italian Nationals Residing Abroad Who Are Destitute or in Need of Assistance

Dear Fellow Citizens,

with the “Relaunch Decree” the Italian Government has allocated additional resources in order to assist Italians residing abroad in need of financial aid, especially as a result of the COVID-19 pandemic.

In view of the above, the Italian Diplomatic and Consular Missions have now a wider range of tools to support the Italians aimed in need of assistance. In addition to traditional subsidies, it is now possible to consider:

  1. a) assistance to owners of small and micro businesses (family-run Companies) who have incurred in loss equal to 50% of the income recorded in the previous year;
  2. b) subsidies for repatriation;
  3. c) medical assistance or food vouchers;
  4. d) lending of IT equipment in support of training via e-learning courses;
  5. e) professional re-training projects for workers who have been retrenched.

For more information:

The Embassy of Italy in Pretoria and the Consulates in Johannesburg and Cape Town are available for any further information to those in need of financial aid, in full confidentiality and in compliance with the rules and regulations on the protection of personal data.

We take this opportunity to mention that the representatives of the Italian Community (Comites and CGIE) have implemented a series of initiatives to assist nationals in need due to the Covid-19   pandemic, amongst which a dedicated “Community Account” funded by personal donations and administered by Comites, that allowed the purchase of food parcels to be distributed to various nationals. This is yet another commendable initiative that we hope could be financially supported and divulged by everyone who can.

Finally, the Italian-South African Chamber of Commerce has made itself available to work together with the Embassy and the Consulates in order to identify further plans of action for assistance intervention.

For further information and request of assistance, please write an email to sociale.johannesburg@esteri.it if you live in the consular jurisdiction of the Consulate General of Italy in Johannesburg.

Warmest regards.

 

Emanuela Curnis, Consul General of Italy in Johannesburg

Rispondi