Home In Sudafrica Proteste e manifestazioni, il Sudafrica contro la criminalità

Proteste e manifestazioni, il Sudafrica contro la criminalità

113
0
proteste

Con l’arrivo della Primavera e l’alleviamento del lockdown, il Sudafrica scende in piazza. In migliaia protestano contro la violazione dei propri diritti e contro la corruzione della classe politica.

La protesta Bikers United Against Farm Murders

Sabato 29 agosto, migliaia di motociclisti da tutto il Paese si sono riuniti a Pretoria. I manifestanti hanno affollato i giardini degli Union Buildings di Pretoria e le piazze di Cape Town, Durban e Port Elizabeth. All’unisono hanno chiesto al Governo di far fronte alla violenza contro donne e minori e ai farm murders. Le violazioni dei diritti umani imperversano in tutto il Paese, esacerbati da sei mesi di parziale chiusura dell’economia e dalla crescente incidenza di disoccupazione e povertà.

“Sentiamo la necessità di aiutare il prossimo, di farci forza e dar voce a coloro che non possono difendersi da sè”, ha commentato la motociclista Angel Van den Berg. “Queste persone soffrono un dolore atroce per la perdita dei propri cari”.

Move one Million

Alle proteste dei motociclisti di tutto il Sudafrica si aggiunge la manifestazione programmata per sabato 5 settembre da Move One Million. L’organizzazione è un consorzio di associazioni gestito da Jarette Petzer, il fondatore della piattaforma Facebook #ImStaying.

Alla vigilia della manifestazione, che ha l’obiettivo di portare un milione di sudafricani al Voortrekker Monument della capitale questo sabato, Petzer ha scritto in un comunicato:

“Richiediamo che gli ufficiali governativi coinvolti in attività corrotte siano chiamati a giudizio. Chiediamo anche che i nostri connazionali in Sudafrica e all’estero possano godere della trasparenza assoluta del processo elettorale”.

“Chiediamo che i nostri governatori rendano atto ai veri custodi di questa terra, il popolo sudafricano”.

Rispondi