Home Durban La Dante Alighieri porta il Natale a Umzimkhulu

La Dante Alighieri porta il Natale a Umzimkhulu

38
0
umzimkhulu

“Grazie, grazie di cuore ancora una volta. È una cosa meravigliosa!”, cosi Theresa, madre di uno dei bambini di Umzimkhulu “…i nostri figli aspettano questa giornata con ansia, una giornata di felicità che rende loro più magico il Natale”.

Un Luna park per 2000 bambini

Con l’approssimarsi delle festività, ecco riproposta puntualmente la splendida iniziativa organizzata in collaborazione tra la Mediterranean Shipping Company e la Dante Alighieri di Durban, svoltasi sabato scorso 14 dicembre, presso la Missione Cattolica “Lourdes Mission Catholic Church” di Umzimkhulu.

Circa 2000 bambini della vasta area rurale limitrofa alla Missione hanno trovato ad attenderli un enorme Luna park messo in piedi per loro sull’ampio spiazzo verde che circonda la chiesa: scivoli gonfiabili, giochi di squadra, gelato e caramelle per tutti, fino alla consegna dei regali natalizi.  Sotto attrezzati gazebo, pazientemente in coda, ognuno di loro ha atteso la consegna del pacco regalo. L’assortimento era assai ricco e per ogni fascia di età: orologi, cappelli, palloni, moto giocattolo e molto altro ancora.

Da 5 anni in supporto dei più bisognosi a Umzimkhulu

Nascere in una zona rurale come Umzimkhulu non è facile. Zona poverissima e assai problematica: alta la percentuale dei senza lavoro, altissimo il tasso di sieropositività, pochissimi i servizi, l’emarginazione sociale e il disagio sono piaghe enormi, difficili da combattere. L’MSC e la Dante, allora, e da ben 5 anni, provano a fare qualcosa.

“Tendiamo le nostre mani a chi è più sfortunato di noi. Anche se regali e caramelle non possono certo cambiare la vita di questi bambini, da qualcosa bisogna pur sempre cominciare…”, così Rosario Sarno, General Manager della MSC Sudafrica e Presidente della Dante Alighieri di Durban. “…Il nostro vero obiettivo resta quello di creare le basi perché i bambini di questa zona abbiano qualche occasione maggiore per il loro futuro”.

L’italiano un veicolo sociale

La Dante Alighieri di Durban da anni è impegnata in numerosi progetti educativi tesi a favorire una maggiore inclusione sociale.

“Occorre continuare con perseveranza in questo tipo di progetti, che oltre all’aspetto di intervento umanitario in aree di emergenza, se sviluppati con pazienza e dedizione, possono essere motore di sviluppo in aree depresse ed emarginate del Sudafrica. Quello che abbiamo fatto ad Umzimkhulu in questi anni potremo e dovremo farlo in altre aree del Paese. Il nostro impegno non arretrerà nei prossimi anni”. Così Antonio Amatulli accompagnato da tutto il Dante team al completo: Giulia De Lorenzi, Enrico Garozzo, Lynette Pillay, Serena Ferlisi e Taryn-Leigh Nair.

Una bella e calda giornata di sole trascorsa al servizio degli altri.

Rispondi