Home Business Little EDEN, la non-profit all’avanguardia crea ponti con l’Italia

Little EDEN, la non-profit all’avanguardia crea ponti con l’Italia

29
0
L:ittle Eden

Le relazioni economiche e politiche tra Italia e Sudafrica sono certamente in crescita, ma è nel sociale che i due paesi danno il meglio di sè e collaborano creando incredibili ponti culturali. Un’organizzazione che eccelle nel volontariato e nel supporto ai più bisognosi è Little EDEN. La non-profit, fondata a Edenvale nel 1967, è oggi all’avanguardia per il trattamento di persone con profonde disabilità intellettive e per la ricerca.

Little EDEN: sessant’anni dedicati ai bisognosi

Little EDEN nasce su iniziativa dell’espatriata italiana Domitilla Rota Hyams, che dapprima inizia a prendersi cura di tre bambine disabili e in due anni apre un centro per ospitare 23 residenti. A oltre cinquant’anni dalla fondazione, Little EDEN ospita ora trecento residenti con profonde disabilità intellettive e se ne prende cura con speciali programmi alimentari, fisioterapia e attività dedicate al linguaggio, alla musica e alla spiritualità. Inoltre, lo staff della non-profit attende con grande anticipazione l’esito del processo di beatificazione di Domitilla Rota Hyams e del marito Danny.

Con il supporto dell’Associazione Domitilla Rota Hyams ONLUS a Bergamo, Little EDEN ha intessuto negli anni numerose relazioni con diverse Università italiane. Studenti e ricercatori si sono recati in Sudafrica per implementare nuovi programmi dedicati alla scolarizzazione dei residenti e hanno introdotto molte attività interattive nel curriculum del centro.

Un centro “per angeli”

Uno dei programmi più funzionali è l’avviamento alla musica, che, spiega la CEO Xelda Rohrbeck, “aiuta non solo per l’apprendimento, ma anche come strumento di fisioterapia. Tramite esercizi dedicati al canto, i pazienti esercitano la propria gola e imparano a digerire il proprio cibo”.

“I residenti delle due strutture”, aggiunge Rohrbeck, “sono dei veri e propri angeli. Anche se non si possono esprimere come noi, ci danno dimostrazione tutti i giorni della propria purezza e profondità emotiva e spirituale”.

Little EDEN a teatro

Little EDEN parteciperà a fine mese a un workshop promosso dall’Istituto Italiano di Cultura di Pretoria. Con gli attori del gruppo del Teatro Patologico, i residenti del centro realizzeranno un adattamento della tragedia di Tito Andronico di William Shakespeare. “Per la messinscena”, spiega un comunicato dell’Istituto, “è stato infatti elaborato un canovaccio e, una volta assegnate le parti, si chiede ai partecipanti di “far parlare” i personaggi dando così vita a un copione composto da brani originali e altri scaturiti dall’improvvisazione”. Gli attori debuttanti saranno in scena al Mannie Manim del The Market Theatre, domenica 29 settembre alle ore 15:15.

I Business Excellence Awards

Infine, Little EDEN partecipeà ai Business Excellence Awards della Camera di Commercio Italo-Sudafricana. Durante la serata, prevista per novembre, la non-profit riceverà una donazione da parte della comunità del business italo-sudafricana. La fondatrice Domitilla Rota Hyams ha ricevuto il riconoscimento di Business Person of the Year nel 2006. Da allora, la Camera di Commercio e i suoi partner supportano la causa di Little EDEN.

Per aiutare Little EDEN, visita www.littleeden.org.za/donate.

Rispondi